I Borghi più belli della Liguria

Dolceacqua

Dolceacqua è un tipico borgo medievale della val Nervia, lungo il torrente omonimo. La parte più antica del borgo, posta ai piedi del monte Rebuffao, è dominata dal castello dei Doria e viene chiamata dagli abitanti Terra (Téra nel dialetto locale). Quella più moderna, chiamata il Borgo, si allunga sulla riva opposta, ai lati della strada che sale la valle.

Dolceacqua cattura il vostro cuore e lascia un segno nei vostri ricordi. Siamo nella terra dell’olio Riviera Ligure dop, delle olive taggiasche e soprattutto del vino Rossese di Dolceacqua doc: tutte ragioni che valgono una visita e un soggiorno. Sarà l’atmosfera del medioevo, saranno le rovine del Castello dei Doria, arroccato in cima alla collina, lo scenografico ponte romano a schiena d’asino sul fiume Nervia, tutto sembra armonicamente disposto per accogliervi ed accompagnarvi alla sua scoperta.

Ne era convinto anche il pittore Claude Monet, che fece di questo ponte e del Castello dei Doria – che domina la parta più antica del borgo e conteso nei secolo da Grimaldi e Savoia – i soggetti di alcuni suoi quadri. L’atmosfera che si respira tra i carruggi del borgo antico sembra sospesa nel tempo e la vista spazia oltre all’abitato di pietra e ai sontuosi portali, fino a perdersi tra ulivi e vigneti. Queste sono le colline dell’olio buono e del vino schietto e profumato: il Rossese.

Seborga.

Forse non tutti sanno che in provincia di Imperia, nell’entroterra tra Ospedaletti e Bordighera, c’è una piccola San Marino ligure, il principato di Seborga. Questo piccolo borgo immerso nella natura, dista a circa 80 km da Loano, e con i suoi 517 metri di altitudine rappresenta un bel punto panoramico per ammirare il Mar Ligure, le Alpi e la costa francese.

Il fascino della sua storia millenaria è ancor oggi oggetto di discussione e interesse da parte di ricercatori e storici impegnati nell’interpretare il significato della sua primitiva denominazione. “Castrum Sepulchri” che compare per la prima volta nel  954 nell’atto di donazione del paese dal conte Guido di Ventimiglia ai monaci di San Onorato di Lerins che sono, due piccole isole nel golfo di Cannes sulla costa Azzurra.

Per risollevare l’economia di questo centro, i monaci, il cui abate priore aveva il titolo di Principe ecclesiale, dal 1666 al 1687, fecero coniare monete d’oro e d’argento destinate ai mercati orientali.

Molti sono i motivi per visitare Seborga, tra cui la sua indole vivace soprattutto in estate. Tra le occasioni da non perdere ci sono la Notte BiancAzzurra, la Festa del Principato, la Festa della Birra e la Festa Patronale di San Bernardo.

BRUGNATO

Brugnato, in Provincia di La Spezia, è un borgo coloratissimo. Assaggiate il canestrello, il dolce tradizionale che profuma le vie del centro storico.

Questo antico borgo ha mantenuto nel centro storico la particolare struttura urbanistica a forma di tenaglia, una variante della normale struttura rotonda che presentano invece gli altri comuni della valle di Vara circostante.

Il nome Brugnato deriva dal termine brigne, che in dialetto significa susine, frutto che ancora oggi cresce spontaneamente nella pianura circostante. Il borgo si è sviluppato intorno al monastero fondato dai monaci di San Colombiano, nei pressi di uno snodo commerciale importante, dove confluivano tutte le strade che collegano la alta e la bassa Val di Vara, ma anche la costa delle Cinque Terre e i monti dell’Appennino Ligure, quelle che portavano a Roma e alla pianura.

Andate al cuore di questo borgo, nel suo pittoresco centro storico con le case dai colori pastello, incorniciate dal verde della natura. Tanti i luoghi di culto, la cattedrale, santuari e conventi antichi e poi ancora tracce più antiche del passato come il ponte medievale sul fiume Vara o tratti signorili come il Palazzo Vescovile.

CERVO

A 11 chilometri da Imperia, Cervo è un bellissimo borgo medievale

raccolto su uno sperone che declina verso il mare. E’ un paese

magico, racchiuso dalle mura medievali e custode di un gioiello unico, il castello di Clavesana.

É un borgo fatto di vicoli e bei palazzi che confluiscono nella bellissima piazzetta della Chiesa di San Giovanni Battista (da cui si gode una bellissima vista sul mare!). In questa piazza ogni anno viene consegnato il Premio Strega, e nei mesi estivi è teatro del Festival Internazionale di Musica da Camera

A monte del paese, attorno a ruderi di epoche passate, le colline sono ricche di boschi di pini e uliveti, percorse da sentieri silenziosi dove si respira aria pulita.
A tavola, poi, Cervo è rimasta serenamente fedele alla dieta mediterranea: qui si fa ancora l`olio applicando l`antica tecnica della

spremitura a freddo delle olive, il vino viene prodotto con le uve tipiche (pigato e vermentino) e i piatti sono cucinati con il pescato di ogni mattina.
Notevole il patrimonio culturale: Cervo è dominata da un castello medievale, antica dimora dei Marchesi Clavesana, che oggi ospita mostre d`arte e il permanente Museo Etnografico del Ponente Ligure; nel Borgo, gli antichi palazzi nobiliari aprono i portoni sui `carrugi` dove si affacciano i portali del romanico Oratorio di Santa Caterina; sul sagrato dei Corallini, la barocca Chiesa di San Giovanni Battista offre la concava facciata quale immagine caratteristica del paese.

Manarola

è un paese molto caratteristico, con abitazioni variopinte che si affacciano sulla via principale.

nelle Cinque Terre è una località turistica tra le perle della Liguria, è famosa per il mare trasparente ed i sentieri adatti al trekking di ogni genere e difficoltà, infatti i sentieri delle cinque terre sono tutti sicuri e percorribili anche da famiglie in vacanza.

La struttura del paese si sviluppa attorno al corso, ora coperto, del torrente Groppo; da esso partono una serie di stretti vicoli lastricati in pietra che raggiungono le case sui fianchi del promontorio e degli orti. Parallelo all’ asse principale si snoda il percorso della cosiddetta via di Mezzo, che rivestiva grande importanza nella viabilità del borgo prima della copertura del torrente.

La stazione è separata dalla città da una galleria, e in questo caso si tratta di una galleria ampia e ben fatta all’interno.